Associazione Progetto Comune

Associazione culturale politica
Associazione Progetto Comune
Meno male che c'è l'Europa!
Scritto da Marco Cazzaniga   
Mercoledì 08 Aprile 2015 15:33

Tortura FeiUn'altra volta dobbiamo ringraziare un organismo sovranazionale per avere evidenziato una grave carenza presente nei codici italiani: l'assenza del reato di tortura. Questo reato non è  presente nel nostro ordinamento penale e questo ha sovente garantito impunità e copertura nazionale a chi la esercitasse, oltre a non consentire il rispetto degli standard internazionali in materia di repressione e prevenzione della tortura e dei maltrattamenti gravi.

Ieri la Corte Europea dei Diritti dell'Uomo di Strasburgo ha condannato l’Italia, qualificando espressamente come atti di tortura il comportamento tenuto dalle forze dell’ordine durante l’irruzione alla scuola Diaz avvenuta alla fine del summit del G8 a Genova.

All’unanimità i giudici europei hanno dichiarato che è stato violato l’articolo 3 della convenzione europea dei diritti umani, che si esprime riguardo al “divieto di tortura e di trattamenti disumani o degradanti”.

Come si evince dalla sentenza (vedi la versione in francese ), la Corte di Strasburgo sostiene che i colpevoli di quelle violenze avrebbero dovuto essere puniti adeguatamente ma ciò non fu possibile «a causa dell’inadeguatezza delle leggi italiane».

Chi «ha torturato [...] non è mai stato identificato, anche perché entrando alla Diaz aveva il viso coperto, e non indossava un numero di identificazione». Anche il fatto che coloro che sono stati processati e condannati non abbiano scontato nessuna pena beneficiando della prescrizione, è stato ricondotto e imputato dai giudici europei alla vergognosa mancanza in Italia del reato di tortura.

E questo nonostante siano stati presentati al riguardo ben 87 disegni di legge (fonte banca dati del Senato), molti dei quali non hanno mai visto avviarsi nemmeno l'avvio della procedura d'esame!

 

Vignetta tratta da http://vignettefei.blogspot.it/

Leggi tutto...
 
Il Piedibus e le Multe Morali
Scritto da Ass.ne Progetto Comune   
Mercoledì 21 Ottobre 2015 14:06

ArticoloPiedibusMulteMoraliCi fa piacere che il Piedibus di Villacidro salga agli onori delle cronache, siano pure locali. Ringraziamo pertanto il giornalista dell'Unione Sarda.it che ne ha scritto in questo articolo, ribadendo l'utilità dell'iniziativa.

Cogliamo l'occasione per ricordare come le "Multe morali", sono parte integrante del progetto e vengono utilizzate dagli scolari del Piedibus fin dal 2012, anno della prima messa in strada dell'iniziativa. Il loro impiego, sotto l'attenta osservazione degli accompagnatori costituisce una formidabile arma per sanzionare i comportamenti di alcuni automobilisti, talvolta poco rispettosi del prossimo.

Consideriamo ormai il Piedibus di Villacidro una realtà che appartiene a tutta la comunità, e anche se l'articolo sorvola sulla paternità del progetto siamo lo stesso orgogliosi di averlo proposto e realizzato nel nostro paese.

Leggi tutto...
 
L'Altipiano. Emilio Lussu ottant'anni dopo
Scritto da Ass.ne Progetto Comune   
Mercoledì 07 Novembre 2018 11:10

LocandinaIacopoOnnis 300Sabato 10 novembre, alle ore 17,30, presso Casa Dessì, via Roma, 65 a Villacidro, Associazione Progetto Comune offrirà il proprio contributo alla otto giorni di iniziative allestite a Villacidro dall'Amministrazione Comunale e da numerose associazioni, per non dimenticare - a 100 anni dalla sua fine - la Prima Guerra Mondiale. In collaborazione con Fondazione Giuseppe Dessì e nell'ambito della rassegna "Storie in trasformazione", la nostra associazione propone la presentazione del libro "L'Altipiano. Emilio Lussu ottant'anni dopo". Tra noi il suo curatore, Jacopo Onnis, che attraverso una raccolta di scritti e testimonianze di storici, scrittori, registi cinematografici sul capolavoro di Emilio Lussu, scritto ottant'anni fa, restituisce una dimensione della guerra più vicina al dramma umano di chi l'ha combattuta che alla retorica di chi l'ha imposta. Coordinerà l'incontro Mauro Tuzzolino (Associazione Eutropia) dopo un'introduzione a cura di Giuseppe Diana (Associazione Progetto Comune).

Leggi tutto...
 
È arrivato lo stop al CSP mostro!
Scritto da Ass.ne Progetto Comune   
Sabato 23 Dicembre 2017 12:44

Stop al progetto CSPApprendiamo con grande soddisfazione che il Consiglio dei Ministri, nella seduta di venerdì 22 dicembre 2017, ha deciso “a norma dell’articolo 5, comma 2, lett. c) bis della legge n. 400 del 1988, la non sussistenza delle condizioni per autorizzare la realizzazione, nei comuni di Gonnosfanadiga,Guspini, e Villacidro della realizzazione di un impianto solare termodinamico da 55 MW denominato “Gonnosfanadiga” e delle opere connesse” (http://www.governo.it/articolo/comunicato-stampa-del-consiglio-dei-ministri-n-64/8712).

Una vittoria indubbiamente, anche se non ancora completa su tutti i tanti fronti degli interventi speculativi sul nostro territorio. Non c'è stato infatti alcun pronunciamento sull'altro progetto analogo, quello denominato "Fluminimannu", previsto nei territori di Villasor e Decimoputzu.  E non possiamo dimenticare nemmeno lo stato di avanzamento del progetto di San Quirico, alle porte di Oristano,  che a differenza dei due sopra citati ha incassato il via libera della Giunta regionale. 
Per questo la battaglia assieme agli altri comitati, alle associazioni e con le tante persone che da anni si battono contro la speculazione energetica, non può considerarsi conclusa.

Leggi tutto...
 
Gli allevatori fanno il formaggio con i bambini
Scritto da Ass.ne Progetto Comune   
Mercoledì 20 Febbraio 2019 19:18

800 alunni coinvolti, un centinaio gli insegnanti, 100 litri di latte trasformati in formaggi e ricotta. È il risultato dei laboratori sul formaggio condotti direttamente dagli allevatori, che hanno coinvolto i bambini delle scuole dell'istituto statale comprensivo Dessì e della privata scuola dell'infanzia lascito Mauri.
L'iniziativa, partita da Gianmichele Lai, in rappresentanza degli allevatori villacidresi, ha visto da subito la pronta accoglienza da parte della dirigente scolastica Giuliana Orrù, la quale ha chiesto la consulenza organizzativa alla nostra associazione, in collaborazione con i volontari Auser per la vigilanza e Avsav per i presidi di primo soccorso.
Due le postazioni allestite all'aperto: parco Dessì e parco di via 1° maggio. I laboratori si sono susseguiti in due turni, il primo per le scuole d'infanzia e elementari, il secondo per le scuole medie. Nell'intervallo sono stati distribuiti oltre mille panini preparati da  "Panificio Cinisu" con la ricotta messa a disposizione da "I sapori della fattoria".
Per Associazione Progetto Comune, che già aveva proposto questo tipo di attività nelle varie manifestazioni di Su Connotu, è stato un onore fornire supporto logistico e organizzativo alla manifestazione, sia per la valenza didattica che ha espresso, sia per manifestare attivamente la nostra vicinanza e solidarietà ai pastori in lotta.
In mattinata, al parco, è passato anche il  vescovo mons. Roberto Carboni, in visita pastorale a Villacidro, che ha colto l'occasione per solidarizzare con gli allevatori.

Leggi tutto...
 


Pagina 1 di 50

Cerca nel sito

Copyright © 2011-2018 - Progettocomune.info
Associazione Progetto Comune è rilasciato sotto Licenza Creative Commons: Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License
Questo sito non costituisce una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica né è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001.