Associazione Progetto Comune

Associazione culturale politica

La primavera comincia dal piedibus

Scritto da Marco Cazzaniga   
Mercoledì 21 Marzo 2012 22:04

Frasi carpite, sensazioni e riflessioni di una giornata un po' speciale.

21 Marzo 2012, il primo giorno di Primavera a Villacidro ha portato con sé anche il primo giorno del Piedibus. L’emozione che si respirava ai capolinea e alle fermate assomigliava un po’ a quella del primo giorno di scuola, con i bambini incuriositi e quasi emozionati nel fare sfoggio della propria pettorina colorata o a mostrare il cartellino della linee di appartenenza, blu verde o arancione.

“Noi siamo sempre andati a scuola a piedi” ci dice una mamma al seguito del vociante e divertito corteo,“ma oggi con tutto questo traffico del mattino è impossibile per i nostri bambini camminare in sicurezza. Meno male che con il Piedibus le macchine si fermano. ”

Non servirebbe aggiungere altro a questa affermazione per capire che il Piedibus non è che la riscoperta di una antica e sana abitudine, adattata agli attuali scenari quotidiani e riproposta in una chiave innovativa.

Il piedibus valorizza l’andare a scuola a piedi in un’epoca dove sembra ormai impossibile rinunciare all’auto, anche per i più piccoli spostamenti e nonostante l’esorbitante costo dei carburanti.
Il Piedibus quindi è un’iniziativa che coniuga il divertimento, l'attività fisica, la socializzazione e l’educazione civica, e tutto questo lo realizza in un modo simpatico e allegro. I serpentoni colorati che stamattina hanno invaso gioiosamente alcune vie del paese parlavano da sé.
E tornando al vociante corteo, riportiamo qualche altro commento raccolto strada facendo. “Dobbiamo cominciare a cambiare le nostre abitudini e il Piedibus ce lo consente, in un modo semplice ed efficace” questo afferma un papà mentre attento tallona le orme variopinte che indicano sul marciapiede il percorso da seguire.
“Un modo salutare per arrivare in sicurezza a scuola, riducendo il numero delle auto in circolazione e divertendosi tutti insieme” dice un’altra mamma a un intervistatore televisivo che le chiedeva cosa è il Piedibus, non mancando di aggiungere un ringraziamento a noi di Progetto Comune che abbiamo proposto il progetto e ne abbiamo curato l’avvio.
A questo proposito non abbiamo mai ribadito a sufficienza quanto sia stata importante la condivisione del progetto da parte dei genitori dei bambini coinvolti, ma anche dal resto della comunità villacidrese, che con slancio e generosità ha reso possibile la messa in strada del Piedibus.
Un esempio di quanto possano essere efficaci e concrete le iniziative che partono dal basso, diversamente da decisioni spesso prese sulla testa dei cittadini e dettate da opportunità politiche o dalla rincorsa al finanziamento.
Anche per questo possiamo oggi dire che il Piedibus di Villacidro è un esempio virtuoso per la sua sostenibilità e per il fatto che proprio la condivisione da parte della cittadinanza lo ha reso possibile.
Il Piedibus è nato dunque, ce lo hanno certificato i palloncini augurali liberati nell’azzurro del cielo di primavera, ancora prima ce lo hanno ricordato i bambini gioiosi.
Certo oggi è stato anche un po’ una festa e tutto è sembrato filare nel migliore dei modi. Non mancheranno, sappiamo, giornate meno leggere, ci saranno da fronteggiare la pioggia o qualche imprevisto organizzativo. Ma i nostri bimbi e i loro accompagnatori, sostenuti dallo spirito di gruppo e dalla consapevolezza di stare vivendo un piccolo privilegio, siamo certi sapranno far fronte anche alle avversità, continuando a far vivere il Piedibus, motivo di vanto per tutta la comunità.

Marco Cazzaniga

 

 

Cerca nel sito

Copyright © 2011-2018 - Progettocomune.info
Associazione Progetto Comune è rilasciato sotto Licenza Creative Commons: Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License
Questo sito non costituisce una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica né è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001.