Associazione Progetto Comune

Associazione culturale politica
Iniziative


Usi civici: incontro rinviato al 19 maggio
Scritto da Ass.ne Progetto Comune   
Mercoledì 10 Maggio 2017 01:34

LocandinaUsiCivici Rinvio

A causa di motivi organizzativi indipendenti dalla nostra volontà, ci siamo trovati costretti a rinviare l'incontro a venerdì 19 maggio.
Rimangono invariati gli altri dettagli, reperibili nell'articolo di presentazione dell'evento.

Leggi tutto...
 
Usi civici: le terre che non sappiamo di avere
Scritto da Ass.ne Progetto Comune   
Venerdì 05 Maggio 2017 18:15

UsiCiviciTra i principi fondanti che hanno ispirato la costituzione della nostra Associazione e ne caratterizzano via via l'operato, spicca la priorità che attribuiamo al valore dei beni comuni, declinato nelle varie sfaccettature culturali che ne investono la promozione, la difesa e l'impiego sostenibile.

Per questo siamo convinti che in una visione di tutela e razionale valorizzazione delle risorse naturali, gli usi civici e gli assetti fondiari collettivi contribuiscono alla conservazione di risorse essenziali per il territorio, sia sul piano materiale ed economico e sia sotto l'aspetto culturale.

Ma cosa sappiamo degli usi civici o in generale delle forme di proprietà collettiva? Quali opportunità possono derivare da una loro gestione oculata e condivisa? Possiamo immaginare che la cura del territorio e la cultura delle comunità possa passare anche attraverso un moderno e sostenibile impiego di questo tipo di risorse? Come deve essere gestito il patrimonio civico affinché questo possa contribuire allo sviluppo sostenibile e durevole del territorio? Quanto le leggi nazionali e regionali sugli usi civici,in materia paesaggistica ed edilizia tutelano o minacciano l'effettiva fruizione dei beni collettivi da parte delle comunità?

A questi e altri interrogativi sul tema, la nostra Associazione, vuole avviare un percorso di approfondimento e riflessione capace di coinvolgere cittadinanza e amministratori sullo scottante tema degli usi civici.

Organizziamo pertanto un incontro pubblico informativo dal titolo “Usi civici: le terre che non sappiamo di avere”, con la presenza di esperti in materia, e con la possibilità di aprire dopo i loro interventi un dibattito con il pubblico presente.

Questo il dettaglio degli interventi:

Fabio Parascandolo
(ricercatore presso il Dipartimento di Storia, Beni Culturali e Territorio dell'Università di Cagliari)
“Demani collettivi e sussistenza nelle comunità sarde”

Stefano Deliperi
(presidente di Gruppo d’Intervento Giuridico onlus)
“Aspetti giuridici delle terre collettive in Sardegna”

Antonio Luchesu
(già Sindaco di Seneghe)
“L'uso civico a Su Monte de Seneghe”

Giovanni Soro
(Funzionario dell'Ufficio Patrimonio del comune di Villacidro)
“Usi civici a Villacidro”

L'appuntamento è per venerdì 19 maggio 2017, alle ore 17,30, presso la Sala Consigliare del Comune di Villacidro.

 

Scarica e diffondi la locandina in formato  .pdf o in formato .jpg

 

LocandinaUsiCivici

 

Leggi tutto...
 
25 Aprile: RiEsistiamo
Scritto da Ass.ne Progetto Comune   
Venerdì 21 Aprile 2017 16:40

Riesistiamo 2017 300
Diamo visibilità a questa iniziativa, organizzata da Anpi - Medio Campidano e Off-Lab Villacidro, invitando tutti i sinceri democratici a parteciparvi, anche perchè coerenti con quanto affermato nello Statuto della nostra Associazione [...] L’Associazione si ispira ai valori e alle idee della resistenza antifascista, consolidatesi nella Costituzione della Repubblica Italiana [...].

RiEsistiamo è un evento che celebra il 25 Aprile non come commemorazione retorica ma come festa per ribadire i valori della Resistenza, compresi quelli non ancora completamente realizzati e a difesa di quelli spesso traditi da visioni grossolanamente edulcorate del passato fascista e tentativi di riabilitarne persino i sui lati più foschi.

Una festa più che mai necessaria e attuale, di fronte ai rigurgiti di nazionalismo, alle chiusure che emergono anche nell'Europa del 21º secolo e ai nuovi muri che spuntano, davanti alle incombenti nubi che si addensano nell'area del Mediterraneo sempre più tormentata da guerre, terrorismo e teatro di tragedie innumerevoli.

Una festa che metta in luce, assieme a quella di Liberazione, anche altre lotte passate e presenti, per la conquista della libertà e per l'affermazione dei diritti civili.

La festa prevede momenti di partecipazione popolare, letture e interventi, suggestioni teatrali e musicali con lo spettacolo "Dialoghi tra Scemi di Guerra", buon cibo e buona musica coi Pussy Stomp.

L'appuntamento è per le ore 18 di martedì 25 Aprile nel cortile dell'ex Mulino Cadoni a Villacidro. La festa proseguirà, cena compresa, fino alle ore 24.

Scarica la locandina in formato A3.

 

 


DIALOGO TRA SCEMI DI GUERRA

L'opera di Giuseppe Diana, musicata da Natale Tataj Minchillo, prende spunto da un fenomeno nato durante il primo, conflitto mondiale, noto come “nevrosi di guerra”, la patologia dei cosiddetti “scemi di guerra".
Il monologo racconta le vicissitudini di due scemi di guerra che rientrano a casa, in un'Italia si liberata, ma devastata dai bombardamenti e dalla miseria. Il viaggio diventa quindi riscoperta di un mondo abbandonato per partire alla guerra, e presa di coscienza delle ferite ed i drammi subiti, fino a far diventare i protagonisti, in un sorprendente finale, “scemi di guerra”.

 

ScemiDiGuerra 300

 

 

Concerto dei PUSSY STOMP


Pussy Stomp è un progetto musicale creato da Mauro ”Vanvera ” Vacca ( basso,voce) e Roberta “Skip” Etzi (chitarra ), duo dal sound sbrigliato ma rigoroso, sfondo ideale per racconti di mitologia da quartiere. Pur restando all'interno del tradizionale formato canzone, i brani dei Pussy Stomp schivano la soluzione facile: la voce profonda si scontra con la frenesia acida della chitarra,basso e drum machine dipingono lo scenario essenziale . Diverse sono le influenze musicali del duo: Il blues incontra la new wave, il post punk li spia senza dare nell’occhio. Questo è il sound dei Pussy Stomp.

 

PussyStomp

 

Leggi tutto...
 
Festa degli innesti: il programma
Scritto da Ass.ne Progetto Comune   
Giovedì 02 Marzo 2017 01:38

FestaInnesti2017 300Riportiamo il programma della manifestazione:

  • Ritrovo presso l'ex Mulino Cadoni alle ore 9.00, per una introduzione alla tecnica degli innesti.

  • Alle ore 9.30 si darà inizio ai laboratori di innesti, che si protrarrano per tutta la mattinata. Sarà possibile portare a casa l'esemplare innestato, previa compilazione della scheda di monitoraggio.

  • Alle ore 13.00 ci sarà una pausa con la possibilità di partecipare al pranzo sociale condiviso (segnalare l'adesione ai numeri sottostanti).

  • Alle ore 15.30 si terrà una tavola rotonda sul tema "Biodiversità e agricoltura contadina: investire per il futuro"

parteciperanno:

Martino Muntoni - Agris:  Attività dell'Agris nell'ambito della biodiversità arboricola

Daniela Satta - Agris:  Valorizzazione del germoplasma  sardo di mandorlo per la produzione di dolci tipici

Paola Ugas - Laore:  Esperienze di trasformazione delle mandorle

Enrico Podda: La scelta delle cultivar e dei portainnesti nella cerasicoltura sarda

Introduce Marcello Saba - Comitato Biodiversità Sa Cerexia Barracocca

Coordina i lavori Guy D'Hallewin - Ricercatore ISPA – CNR

 

Per informazioni e iscrizioni ai laboratori : sms o WhatsApp al numero 3289670879.

Leggi tutto...
 
Iscrizione laboratori innesto 2017
Scritto da Ass.ne Progetto Comune   
Giovedì 23 Febbraio 2017 14:30

Mulino Cadoni disegno

E' possibile utilizzare il seguente modulo on-line per iscriversi al laboratorio di innesti organizzato dal Comitato Biodiversità Sa Cerexia Barracocca in collaborazione con Associazione Progetto Comune.

 

DOMENICA 5 MARZO

ORE 9,30  Laboratorio di innesti:  iscriviti

 


Pagina 4 di 21

Cerca nel sito

Copyright © 2011-2018 - Progettocomune.info
Associazione Progetto Comune è rilasciato sotto Licenza Creative Commons: Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License
Questo sito non costituisce una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica né è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001.